Vai al contenuto

COME AFFITTARE CASA A DISTANZA 2 soluzioni

    Affittare casa a distanza

    Affittare casa a distanza è una soluzione sempre più diffusa (io affittavo alle Canarie dall’Italia), soprattutto per chi vive in una città diversa da quella in cui si trova l’immobile da affittare. Questa soluzione può essere una buona opportunità per generare un reddito passivo, ma richiede anche una certa pianificazione e l’utilizzo di strumenti e soluzioni digitali.

    affittare casa a distanza
    affittare casa a distanza

    Dare in gestione casa vacanze: consigli su come gestire l’appartamento in affitto per brevi periodi a distanza. Soluzioni per affittare casa a distanza.

    Ecco 2 soluzioni per affittare casa a distanza:

    1. Gestire casa da solo da remoto

    La prima soluzione è quella di gestire da soli l’intero processo di affitto, dalla ricerca degli ospiti alla comunicazione con loro, dalla pulizia dell’immobile alla manutenzione. Questa soluzione è la più economica, ma richiede molto tempo e impegno.

    Per gestire da soli una casa vacanze a distanza è necessario:

    • Creare un annuncio dettagliato dell’immobile su piattaforme di prenotazione online come Airbnb. Se ti è utile scarica la mia guida gratuita per pubblicizzare casa su Airbnb.
    • Gestire le prenotazioni e le comunicazioni con gli ospiti via email o sms.
    • Se non puoi fornire un’accoglienza “fisica” ai tuoi ospiti puoi avvalerti di un dispositivo per fare self-check-in.
    • Inviare via email il contratto di locazione e richiedere i dati da inviare alla questura competente. Approfondisci qui: chiedere documenti ospiti Airbnb da remoto.
    • Per le pulizie puoi trovare una persona in loco disponibile con cui avere una comunicazione diretta e avvisarla dei giorni in cui ci sarà il check-out oppure consultare online una società di servizi che offra anche servizio di pulizia ad ore per la zona che ti interessa (con il boom degli affitti brevi questi servizi si trovano quasi ovunque).

    2. Affidarsi a un Property manager

    Una seconda soluzione è quella di affidarsi a un Property manager, una figura professionale che si occupa di gestire l’intero processo di affitto, inclusa la ricerca degli ospiti, la comunicazione con loro, la pulizia dell’immobile e la manutenzione direttamente o tramite il suo network.

    Questa soluzione è più costosa rispetto alla gestione da soli, ma offre diversi vantaggi, tra cui:

    • Maggiore libertà e flessibilità, in quanto non è necessario occuparsi di nulla.
    • Maggiore tranquillità, in quanto un professionista si occupa di tutto.
    • Se sei una persona che vuole avvalersi di un Property manager, sii sicuro di stipulare con lui un contratto di gestione a terzi con delle postille ben chiare. 

    Aspirante host? Locazione turistica non imprenditoriale

    Manuale pratico per chi inizia da zero | affitti brevi come iniziare

    Property manager, co-host: gestione immobili conto terzi 

    Ecco la lista di articoli dedicata a questa categoria: gestione immobili conto terzi.

    Se vuoi, seguici su Facebook: I segreti degli host

    Vedi la dotazione obbligatoria per affitti brevi 

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *