Vai al contenuto

– CREARE UN SITO WEB PER CASA VACANZE da soli

    Come creare un sito web per casa vacanze, B&B, hotel da soli. Cosa ti serve, quanto costa, consigli guide pratiche per iniziare.

    Se anche tu affitti un appartamento, stanze, una casa vacanze o una struttura ricettiva come B&B o una pensione a conduzione famigliare, è importante fare un sito internet per promuovere l’alloggio sperando di riuscire a disintermediare, almeno parzialmente, da siti come Airbnb, Homeaway, Booking

    creare un sito web per B&B

    Creare un SITO per CASE VACANZE

    Perché fare un sito personale?

    Un sito web dedicato all’appartamento o alla tua struttura ricettiva è utile perché puoi far atterrare chi visita la tua pagina Facebook, o profilo Instagram, su di esso per mostrare recensioni, foto, prezzi, promozioni e TUTTI i contatti (email, telefono…) per fare in modo che il turista interessato ti contatti direttamente. Puoi anche raccogliere email di persone interessate e mandare promozioni o preventivi personalizzati e ricevere pagamenti sul sito.

    Quanto costa creare un sito web per B&B o CAV?

    • Zero euro su CSM gratuito come Blogger o WordPress.com
    • Da 50€ l’anno per un sito basic su wordpress.org, fatto da te.
    • Da 1000 a 4000 € se costruito da un webmaster + il costo del mantenimento annuale. 

    Puoi creare un sito da solo anche senza competenze tecniche?

    Assolutamente sì, questo blog l’ho fatto da sola e quando l’ho aperto non sapevo nemmeno cosa fosse il codice html. Se usi piattaforme come Blogger o WordPress, puoi creare un sito web, basic, senza grandi competenze tecniche perché ci sono già dei template pre-costruiti auto-installanti, devi solo scegliere il tuo preferito e cominciare a scrivere, caricare foto della tua struttura, aggiungere i contatti e promuoverti online.

    Se l’ho fatto io, può farlo chiunque. Ora ho diversi blog sia su blogger e WordPress. Tutto quello che ho fatto è stato seguire un libro guida che mi aiutasse passo passo a crearlo. Il resto si impara facendo.

    L’importante è agire, fare i primi passi altrimenti si tende a cadere nella sindrome del perfezionismo e procrastinare a oltranza. Crealo oggi stesso! Non sarà perfetto ma puoi sempre migliorarlo e, nel mentre, ti crei una presenza online che è la cosa più importante.

    Come creare un SITO WEB PER CASA VACANZE da soli

    GUIDE CONSIGLIATE per chi parte da zero a creare un sito web per la sua struttura:

    Creare un sito web cosa ti serve?

    Troverai tutte le info nella varie guide ma per ora ti do una veloce infarinatura:

    1. Template – Sarebbe il vestito del tuo sito, la veste grafica, l’impaginazione. Ci sono templates gratuiti oppure a pagamento. 
    2. Hosting – l’hosting è lo “spazio online” necessario per pubblicare una pagina web che può costare dai 20€ ai 200€ all’anno a seconda della “potenza” e dello spazio comprato. Ci sono hosting che costano anche molto di più di 200€ l’anno ma parliamo di siti con un traffico molto alto e non credo sia il caso di chi crea un sito per promuovere casa, B&B o una struttura. Io per il mio blog su wordpress uso questo: Supporthost, piano WordPress1 a circa 30€ l’anno. 
    3. Dominio personalizzato. Il dominio è il nome del sito e di solito, solo questo, ha un costo annuale (nel mio caso www.casaconsigli.com mi costa circa 12€ all’anno). Puoi usare lo stesso nome che hai su Booking o Airbnb in modo che se qualcuno lo veda lì poi, se ti cercasse sul motore di ricerca, digitando il nome, verrebbe poi indirizzato al tuo sito web prenotando direttamente senza commissione perché più economico per loro e più vantaggioso per te. Se acquisti l’hosting su Supporthost, il dominio è incluso nel prezzo annuale.
    4. Certificato SSL – il certificato SSL è essenziale per accettare i pagamenti sul sito permettendo a chi atterra sul di esso di pagare direttamente. Il mio blog ha il certificato SSL anche se non accetto pagamenti su di esso e mi avvalgo di un servizio esterno: Paypal, il quale è ben protetto. Se acquisti l’hosting su Supporthost, il certificato SSL è incluso nel prezzo annuale.

    Questi 4 punti sono la base dopo di questo, puoi integrare la funzionalità del sito con altri servizi più strutturati e utili per chi promuove una struttura:

    • Sistema di gestione prenotazioni e Sistema di pagamento per le prenotazioni – questi punti sono interessanti perché puoi direttamente accettare prenotazioni dal sito proprio come se fossi su Airbnb con la differenza che i contatti non saranno criptati e non dovrai rincarare il prezzo con la percentuale dovuta al sito e riceverai subito i soldi sul conto scelto.  
    • Il tuo sito web in più di una lingua – ottima cosa per chi vuole promuoversi anche all’estero impostando oltre all’italiano almeno la lingua inglese.

    Se ti interessa creare un sito web per la tua casa vacanze, puoi iniziare a studiare con il libro che ti ho consigliato, poi acquistare un dominio e costruire la tua struttura del tuo sito.

    Qual è la differenza tra un sito gratuito e uno a pagamento?

    Probabilmente solo 2 fattori che NON incidono con il posizionamento né con le prenotazioni né con la visibilità e sono di solito:

    • Un hosting dedicato (spazio web).
    • Una grafica migliore.
    • Temi e template dedicati alla promozione di case vacanze, B&B, hotel…
    • Plugin per creare servizi come channel manager, pagamenti online sul sito…

    Io ho creato blog con entrambe le soluzioni. Sono valide entrambe.

    Creare sito web per casa vacanze e B&B

    Cose da fare dopo aver creato un sito web per la tua struttura?

    Dopo che avrai creato il tuo sito, puoi indirizzare i potenziali interessati su di esso aggiungendo il link del tuo sito (URL) nella pagina contatti nei tuoi canali social (Facebook, Instagram… ) ma puoi anche aggiungere l’indirizzo del sito su una business card o volantini da lasciare in posti pubblici (mai sottovalutare il potere dell’offline!).

    Potrebbe interessarti:

    Come crea una pagina Facebook per promuovere una casa vacanze.

    Avere un sito professionale ti permette anche di accettare i pagamenti dai clienti e ottenere preventivi direttamente nella tua email ma questo lo farai in un secondo momento. Ora inizia a creare la struttura del tuo sito, caricare belle foto di casa tua, delle attrazioni turistiche vicine e caricare gli screenshot delle recensioni dei tuoi clienti.

    Bene, se l’articolo ti è utile, o pensi possa esserlo per qualcuno che voglia fare un sito web professionale, da solo, condividilo usando uno dei tasti social presenti sulla pagina. Mi farebbe piacere. Grazie!

    Aggiornato a Gennaio 2020

    Moira Tips

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *